15 luglio 2024
Testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Le disavventure del Cavaliere

E-mail Print PDF

Repubblica intervista Barbara Montereale sull'inchiesta di Bari. (Parte 1 e 2) Fonte: silentman

Dal sito www.vip.it si riporta:

L’amica della D’Addario conferma tutto: “Sono stata due volte a Roma con Patrizia”GUIDO RUOTOLO (BARI).-

«Sì, è vero, quella mattina quando Patrizia tornò in albergo le chiesi della busta. Io l’avevo presa…». Barbara, 23 anni, otto di mattina, caserma della Guardia di finanza. Sentita come persona informata sui fatti. Il suo verbale è stato secretato.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Barbara è l’amica di Patrizia D’Addario, la candidata alle elezioni comunali di Bari che ha raccontato degli incontri con Silvio Berlusconi, a Palazzo Grazioli, Roma. E dopo l’interrogatorio si lascia andare: «Sì, è vero. Ho confermato tutto».

Il racconto di Barbara è un’ulteriore conferma di tutti gli elementi raccolti in questi giorni dalla Procura di Bari che indaga sull’ipotesi di reato di induzione alla prostituzione. E sotto inchiesta è finito l’imprenditore Giampaolo Tarantini. La procura di Bari arriva a scoprire i festini romani mentre ascolta le intercettazioni telefoniche di Tarantini, indagato per malasanità. Sembra che vi siano anche conversazioni tra l’imprenditore e lo stesso Silvio Berlusconi. E che l’oggetto interessante dei colloqui fosse proprio quello delle ragazze da invitare a Palazzo Grazioli.

E proprio sviluppando quest’attività d’ascolto era emerso anche il ruolo di Patrizia D’Addario, convocata dal pm Pino Scelsi una decina di giorni fa. La procura nei giorni scorsi aveva sentito altre tre donne. Poi, ieri, la convocazione alla caserma della Finanza di Barbara e di altre due ragazze, Maria Teresa e Lucia. Da quel che trapela Patrizia aveva dato alcune indicazioni di donne da sentire. Tra queste, sicuramente la sua amica.

Barbara si sfoga, si difende per essere finita in una storia di prostituzione e di festini: «Sono una ragazza immagine, ho partecipato a Miss Italia, Miss Mondo, Uomini e Donne». E’ tesa la ragazza: «Il mio ex ieri mi ha aspettato sotto casa… Questa storia mi sta rovinando la vita… Adesso prendo botte, lui mi ha quasi rotto la mandibola. Per gelosia. Vaglielo a spiegare che io sono soltanto una ragazza immagine…».

Dunque, i due festini romani di Patrizia. L’amica del cuore ha confermato in sostanza la ricostruzione fornita da Patrizia ai magistrati. Agli investigatori e inquirenti che le hanno chiesto conferme sul viaggio aereo, l’albergo di lusso, l’autista che le ha portate a Palazzo Grazioli, le «buste», «Sono stata tutte e due le volte a Roma con Patrizia. E’ vero, ospitate in alberghi di lusso, il volo aereo pagato, l’autista, le feste…». Reticente, la ragazza, sulla somma ricevuta, sulla sua «busta»: «Certo che mi faccio pagare per partecipare alle feste. Mica ci vado per piacere, visto che non conosco gli altri partecipanti. Quelle in cui mi diverto sono le feste di amici, cugini, parenti insomma».

Barbara conferma il suo rapporto di amicizia con Patrizia D’Addario: «Ero molto amica di Patrizia, lei mi confidava la sua vita, io le raccontavo la mia». Anche lei «ingaggiata» da Giampaolo Tarantini per andare a Roma, ai festini organizzati per Silvio Berlusconi. Patrizia, la prima volta, a metà ottobre dell’anno scorso, non rimase la notte a Palazzo Grazioli. «La cifra pattuita era quella di duemila euro, ma poi Giampaolo me ne diede soltanto mille, perché non rimasi…». Di quella prima serata, Patrizia ha raccontato che il presidente del Consiglio intrattenne una ventina di ragazze facendole vedere il video del suo incontro con George Bush, spezzoni di «Per fortuna che Silvio c’è…». E poi le barzellette e le canzoni.

Ragazze «immagine»? La seconda volta, la notte della elezione di Barack Obama, le cose andarono diversamente. Barbara, a un certo punto tornò in albergo («Valadier»), Patrizia rimase tutte la notte. Al pm Pino Scelsi ha consegnato la registrazione di quella nottata e alcuni fermi-immagine (il letto, lo specchio, la cornice con la foto di Veronica Lario). Materiale tutto sigillato dagli inquirenti. Ieri, Giampaolo Tarantini ha rotto il silenzio stampa soltanto per negare «di aver mai avuto il tenore di vita che mi si attribuisce, definito elevatissimo». Sul resto, tace. Nessuna autodifesa per le inchieste sulla malasanità e sull’induzione alla prostituzione, che lo vedono protagonista. video da repubblica.it e articolo da la stampa.it

L'invito dell'intellighenzia Pdl al premier: «Ammetta l'errore» di Sara Bianchi

Fonte : Sole 24 Ore 29-06-2009

Mentre un'altra ragazza conferma il racconto fatto da Patrizia D'Addario e il Presidente del consiglio appare furioso per lo scandalo riportato da giornali italiani e stranieri, alcuni intellettuali legati al centrodestra invitano Silvio Berlusconi a fare mea culpa.

È il caso di Marcello Veneziani che dalle pagine di Libero (nell'intervento "Supplica al premier:sciolga subito la corte") esorta il Presidente del consiglio ad andare oltre la denuncia della "manovra" e a dire la verità sulle vicende legate all'inchiesta di Bari. Perchè «i fatterelli che emergono - si legge sul giornale diretto da Feltri - non intaccano il governo e non hanno nulla di penale o criminale, ma sono un brutto segno di malcostume e leggerezza». «Faccia tre cose», sollecita Veneziani rivolto al Premier: «primo, smetta di negare tutto, è poco credibile, ammetta la sua leggerezza e il suo punto debole». «Lo dica che ha sbagliato» Secondo: «chiuda palazzo Grazioli e villa Certosa o alle visite di Stato o a quelle di piacere, scelga lei». Terzo: «sciolga la corte, si liberi di quel bavoso e squallido giro di cortigiani», dove al gradino «più infimo sta quel pessimo giro di zoccole e papponi che oscillano tra spettacolo e prostituzione».

Anche Giuliano Ferrara in un'intervista a Il Giornale torna a chiedere a Silvio Berlusconi di «parlare all'Italia» per «difenderci da queste scosse» che stanno scaturendo dall'inchiesta di Bari.

Il direttore del Foglio premette che il premier è «vittima» di una campagna politico-giornalistica, ma si chiede: «ha ecceduto con una certa licenziosità di comportamento? La mia risposta è sì». Berlusconi, osserva Ferrara, «deve sapere scegliere gli amici, evitare di diventare vittima del pettegolezzo e di chi, per farsi bello, porta alle feste cose non in sintonia con ciò che si richiede a un uomo pubblico». Da qui il suo invito al Premier: «un uomo di Stato - dice - si rivolge al Paese in modo diretto, alto. Non ingaggia risse, non passa per spiegazioni non sempre dettagliate, non lascia parlare il suo avvocato».

Il racconto di Barbara Montereale

Un'altra ragazza, Barbara Montereale, 23 anni, racconta di aver partecipato alle feste organizzate nella residenza romana di Silvio Berlusconi e a Villa Certosa in Sardegna e conferma il racconto già fatto nei giorni scorsi da Patrizia D'Addario. Precisa di essere una «ragazza immagine» e non una escort e di essere stata invitata comunque alla festa nonostante avesse spiegato di non essere disponibile a un «dopocena».

Racconta di essere stata a palazzo Grazioli in occasione di feste un paio di volte nel novembre scorso. La prima volta era una cena alla quale partecipò con Patrizia D'Addario, Tarantini e un'altra ragazza. Dopo cena, lasciarono D'Addario col premier: la donna tornò in albergo - spiega Montereale - l'indomani mattina alle 8 e le raccontò di aver avuto un rapporto sessuale con Berlusconi, aggiungendo di non essere stata pagata perchè era stata lei a chiedere di non ricevere soldi ma un aiuto per una questione riguardante la costruzione di un residence.

Barbara Montereale racconta di essere stata anche a Villa Certosa con una ventina di altre ragazze e di aver partecipato solo ad una grande festa. Di Berlusconi Montereale parla come di una persona «molto dolce», «disponibilissima». Dice di avergli raccontato a Villa Certosa di aver «perso i genitori. Che la mia bimba non stava bene. Che non ce la facevo a tirare avanti da sola. Lui mi diede un bacio sulla fronte e prima che partissi mi consegnò una busta» con «una cifra molto generosa in contanti» . «E io, lo giuro su mia figlia, con lui non ebbi nessun rapporto sessuale».

«Silvio Berlusconi, alla mia partenza da Villa Certosa, mi ha consegnato una busta contenente 10.000 euro in contanti». È quanto sostiene di aver detto alla Guardia di Finanza Barbara Montereale, ascoltata ieri come testimone assieme ad altre ragazze che, come lei, sarebbero state pagate da Gianpaolo Tarantini per partecipare a feste a Palazzo Grazioli e Villa Certosa.

NOSTRO COMMENTO: Secondo Noi il Cavaliere con tutte queste vicende Boccaccesche riportate dalla stampa ha perso di credibilità sia in Italia che all’estero. La credibilità per un politico è fondamentale. Noi riteniamo che se non intervengono fatti nuovi e chiarificatori il Governo ha preso una brutta strada che non si sa dove andrà a finire. Intanto, all’interno dei suoi stessi alleati si odono rumori poco piacevoli (vedi Fini, Bossi) che prendono le distanze da questi comportamenti anche se pubblicamente affermano che la maggioranza è coesa. Sono brutti segnali per il Cavaliere. Addirittura ci si è messa anche la Chiesa – vedi “Avvenire” – Conferenza episcopale – che chiede al Cavaliere di chiarire «il più presto possibile» i tanti interrogativi suscitati dalle vicende baresi. Esimio Cavaliere “mala tempora currunt ed peiora sequuntur” Attenzione alla buccia di banana!

 

 

Hits: 2624
Trackback(0)
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

security image
Scrivi i caratteri mostrati


busy
 

Commenti

Sulle valutazioni pr
Complimenti per l'ottimo articolo ricco di riferimenti normativi e di sentenze e
La applicabilità del
E' consentito estrarre copia o stampare i documenti pubblicati su Filodiritto ci
Festa della Repubbli
Si precisa che questo articolo e' tratto da Wikipedia (l'autore dello inseri
Festa della Repubbli
Dimenticavo di scrivere : Questo articolo è tratto da Wikipedia (L'autore dello
Festa della Repubbli
Questo articolo è tratto da Wikipedia (L'Autore dello inserimento)

Prove di ballo Standard classe "A2" Fernando & Vittoria

I miei Blog

spacepress

Segui Spacepress: video e approfondimenti su politica, cronaca e attualità.

Guarda i miei nuovi siti:

libereriflessioni

Dentro la fotografia  -  Clicca Qui

dimensioni sconosciute Clicca Qui

dominio globale -  Clicca Qui

Profilo facebook di Fernando Cannizzaro

pagina twitter di Fernando Cannizzaro

YouTube

Statistiche

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi922
mod_vvisit_counterIeri517
mod_vvisit_counterQuesta settimana922
mod_vvisit_counterQuesto mese9614
mod_vvisit_counterTotale4450121

Online: 16
IP: 3.236.112.70

Puhjai Beautiful 19 Yo Indian Teen Deshi Bangla Mahmudul Hasan College Park Transsexual Park Shows Off School Teacher 11 Pervert Voyeursex Spy Camera Getting Fucked By Ripped Bi Stud Mom And Daughter Incezt

Usiamo Cookie propri e di terze parti per garantire una corretta navigazione del sito web. Se continui a navigare accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni: privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information