Liberta di opinione

23 settembre 2019
Testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Anticorruzione: AVCP addio. Cantone dichiara guerra aperta alle frodi

E-mail Print PDF

Anticorruzione: AVCP addio. Cantone dichiara guerra aperta alle frodi

di   Valentina Pennacchio | 17 Giugno 2014

Fonte e link: http://www.forexinfo.it/Anticorruzione-AVCP-addio-Cantone?utm_source=Forexinfo+Forex+Trading+Online&;utm_campaign=ae3af61408-forexinfo-daily-email&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-ae3af61408-302716845

Il DL sulla Riforma della PA segna la soppressione dell'AVCP, le cui funzioni saranno trasferite all'Anticorruzione, presieduta da Cantone. Ecco tutte le sue sfide.

Con l’approvazione del Cdm del 13 giugno del dl sulla Riforma della PA, il Governo Renzi conferma l’addio all’AVCP (Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici).

Il Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) ha nominato Raffaele Cantone, magistrato di Cassazione e dal 27 marzo presidente dell’Autorità Nazionale anticorruzione, Commissario straordinario dell’AVCP, che dovrà vigilare sui contratti pubblici, in primis quelli relativi all’Expo 2015.

Grazie al decreto sulla PA tutte le funzioni in capo all’Autorità sugli appalti pubblici diventeranno competenza dell’Anticorruzione entro pochi mesi. Cantone avrà poteri straordinari e sanzionatori e dovrà focalizzare la sua attenzione sulla trasparenza e la prevenzione della corruzione nella PA. Quali saranno i nuovi poteri di Cantone? Innanzitutto disporrà di oltre 300 uomini, inoltre:

  • avrà a disposizione una squadra della Gdf per Expo 2015;
  • vigilerà sugli appalti vecchi e nuovi;
  • potrà sanzioni fino a 10.000 euro coloro che non rispettano le regole della trasparenza;
  • avrà la possibilità di commissariare appalti sospetti;
  • potrà ordinare ispezioni.

Cantone ha definito coraggiose le scelte annunciate con il decreto sulla PA, affermando che le soluzioni vanno nella giusta direzione, ma soprattutto ha dichiarato:

"Mi hanno detto che dal sito dell’Expo il segretario generale dell’Onu ha detto di togliere la propria fotografia: l’Italia non si può permettere questa figuraccia. L’Italia non può rinunciare a un evento internazionale, solo perché siamo incapaci di far rispettare le regole, questo darebbe il segnale che per questo Paese non c’è speranza".

Secondo Cantone bisogna invertire un vero e proprio trend culturale: da Mani Pulite in Italia ciclicamente si verificano scandali legati alla corruzione, considerata al pari della mafia.

AVCP addio

Entro il il 31 dicembre di quest’anno, Raffaele Cantone dovrà elaborare e presentare a Renzi un piano per la soppressione dell’AVCP e il trasferimento delle funzioni all’Anticorruzione. Ecco i 5 punti da tenere in considerazione:

  • trasferimento delle funzioni di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture e dei poteri sanzionatori all’Anticorruzione;
  • trasferimento delle risorse umane e finanziarie necessarie per l’espletamento delle funzioni suddette all’Anticorruzione;
  • attribuzione di tutte le attività consultive e di quelle relative al pre-contenzioso al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;
  • riduzione di almeno il 20%, dal 1 luglio 2014, del trattamento economico accessorio del personale dipendente (dirigenti compresi);
  • riduzione dei costi relativi al funzionamento per un importo non inferiore al 20%.

IL NOSTRO COMMENTO: Era ora! Finalmente il PD con Renzi ha tirato  fuori le palle ed ha fatto quello che avrebbero dovuto fare tanti anni addietro,  prima, ovviamente, che si verificassero i casi EXPO e MOSE i Ns poltici.  A causa del sistema “corruzione”  (vedi anche i Ns articoli sul tema) l’Italia si è sputtanata non poco in Europa e nel mondo. Gli investitori non mettono piede in Italia per via della corruzione. Mani pulite non è servito a niente. Anzi,  ha creato dei discepoli che sotto tanti aspetti hanno superato i loro maestri. La gente e l’elettore in particolare sono disgustati da questo sistema della corruzione. Chi si macchia di questo reato deve perdere l’elettorato attivo e passivo ed essere espulso, a vita,  da ogni istituzione pubblica e privata, oltre, a   risarcire i danni causati mediante un sistema di requisizione automatica dei beni in suo possesso. A tal uopo occorrerà rivedere le pene per questo tipo di reato riformando il Ns sistema giustizia in modo tale che colui che sia colto con le mani nella marmellata debba essere punito immediatamente senza aspettare i tre gradi di giudizio che rappresentano un vero schifo nel Ns sistema giudiziario.    Diamo fiducia a Cantone ed auguriamo che riesca a fare un po’ di pulizia nella PA . Un plauso a Renzi per aver fatto quello che altri politici hanno voluto ignorare. Ecco perché si prende il 40% dei consensi. La gente ha bisogno di fiducia. La gente vuole che i politici corrotti siano tolti IMMEDIATAMENTE dai COGLIONI e mandati via a Calci in Culo come dice, per l’appunto, Matteo RENZI!  Noi Condividiamo.

Hits: 1663
Trackback(0)
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

security image
Scrivi i caratteri mostrati


busy
Last Updated ( Martedì 17 Giugno 2014 15:16 )  

Il ritorno del Principe

web

Prove di ballo Standard classe "A2" Fernando & Vittoria

Guarda i miei video su Vimeo



I put videos I create on Vimeo. You can see my profile.

Statistiche

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi489
mod_vvisit_counterIeri856
mod_vvisit_counterQuesta settimana1345
mod_vvisit_counterQuesto mese17518
mod_vvisit_counterTotale2355992

Online: 15
IP: 35.172.100.232

Usiamo Cookie propri e di terze parti per garantire una corretta navigazione del sito web. Se continui a navigare accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni: privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information