Liberta di opinione

23 ottobre 2017
Testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Monti Mario: "il Referendum inglese un abuso di democrazia"

E-mail Print PDF

"IL REFERENDUM INGLESE? UN ABUSO DELLA DEMOCRAZIA": L'INFAME MONTI NON SI SMENTISCE NEMMENO QUESTA VOLTA. QUESTO IL CONCETTO DI DEMOCRAZIA DI UN "SEDICENTE" SENATORE A VITA

Fonte e link:http://www.grandecocomero.com/il-referendum-inglese-un-abuso-della-democrazia-linfame-monti-non-si-smentisce-nemmeno-questa-volta-questo-il-concetto-di-democrazia-di-un-sedicente-senatore-a-vita/

"David Cameron ha abusato della democrazia". Questa incosciente e pericolosa tesi è firmata dall'ex presidente del consiglio Mario Monti, espressa in una intervista alla Stampa. Prima di riportare altre perle del professore, vale la pena ricordare che egli arrivò a palazzo Chigi grazie ad una manovra politica dell'allora Capo dello Stato Giorgio Napolitano dopo la nomina a senatore a vita.

"Non sono d'accordo con chi dice che questo referendum sia una splendida forma di espressione democratica – prosegue Mario Monti – Le dico di più. Sono contento che la nostra Costituzione, quella vigente e quella che forse verrà, non prevede la consultazione popolare per la ratifica dei trattati internazionali".

Questo è il personaggio per cui il grosso dei poteri tifò apertamente (memorabile la copertina del Time) in nome del rigore, della serietà e di tante altre belle parole che, alla prova dei fatti, quel governò tradì per manifesto fanatismo rigorista.

Mario Monti arrivò sulle ali di una convergenza internazionale (noi "complottisti" la chiamiamo sbrigativamente Troika) in spregio alla democrazia. Fu – lo ribadisco – una operazione pilotata dall'alto tradendo la democrazia più che la Costituzione. Non (mi) stupiscono quindi le affermazioni alla Stampa.

"Abuso di democrazia" arriva a dire il senatore a vita commentando ciò che in Gran Bretagna solo un vile – ma da me anche sospetto – omicidio ne sta cambiando il senso. "Se anche il Regno Unito votasse per restare ormai c'è un precedente", chiosa Monti. Insomma, i cittadini devono subire ciò che viene deciso dai più bravi, cioè le élite, per il loro bene. A prescindere. Ci provarono i greci quasi un anno fa con un referendum il cui esito è stato addomesticato dai massaggi della Troika.

Monti è il perfetto prodotto d'allevamento di quelle congreghe quali Bilderberg, Trilateral, Aspen e compagnia cantante in cui la democrazia è un impiccio dei tempi moderni. Tempi in cui a palazzo Chigi si arriva in punta di piedi, dopo manovre studiate fuori dal parlamento. Così nell'ordine ci sono arrivati Monti, Letta e Matteo Renzi. L'attuale inquilino di palazzo Chigi, infatti, non è da meno.

Come Mario Monti modificò la Costituzione inserendo il pareggio di bilancio come vincolo obbligatorio, cioè una riforma che azzera la politica anche nel caso avessimo una classe dirigente esemplare, così sta facendo Renzi. Il premier ha prodotto una riforma costituzionale che in nome della modernità taglia fuori pezzi di democrazia rappresentativa a vantaggio di comode corsie preferenziali.

Le democrazie moderne dovrebbero rappresentare l'equilibrio tra i poteri, i famosi pesi e contrappesi. Invece i contrappesi vengono sterilizzati, così da garantire alle lobby finanziarie di entrare e accomodarsi. "I voti non si contano, si pesano", era il concetto di Enrico Cuccia. Che però restava chiuso in salotti il cui perimetro era noto. Qui i perimetri non sono né noti né stabiliti. Sono liquidi. Il grande capitale pesa e stravolge i diritti dei cittadini, trasformandoli in sudditi inconsapevoli. Nel più totale silenzio dei presidenti della Repubblica, ieri Napolitano oggi Mattarella. Monti dice bene: "Sono contento che la nostra Costituzione, quella vigente e quella che forse verrà, non prevede la consultazione popolare per la ratifica dei trattati internazionali". Mario Monti sostiene il Sì. Ricordatevelo.

IL NOSTRO COMMENTO: gente come Mario Monti e Napolitano Giorgio andrebbero immediatamente rimossi dall'Italia per tutti i guai che hanno combinato. Attenzione! Il Popolo Italiano non dimentica certe cose.....! Ove mai ciò dovesse accadere stiamo quì Noi a rinfrescargli la memoria. Ma, la cosa grave, anzi direi, gravissima, è definire un Referendum (come ha fatto Monti! ) un "Abuso di democrazia" Ripetiamo a Noi stessi, per questioni di decenza, il significato della parola "Referendum" Il Referendum è un " Istituto giuridico in virtù del quale il popolo viene chiamato alle urne per esprimersi su questioni istituzionali e politiche essenziali" Affermare che il Referendum inglese sia stato un abuso di democrazia (come vuole Monti!) significa solo due cose: 1) essere ignoranti; 2) essere in male fede. Scegliete Voi! A me cominciano a girare i coglioni!

Hits: 927
Trackback(0)
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

security image
Scrivi i caratteri mostrati


busy
Last Updated ( Sabato 25 Giugno 2016 06:24 )  

Il ritorno del Principe

web

Prove di ballo Standard classe "A2" Fernando & Vittoria

Guarda i miei video su Vimeo



I put videos I create on Vimeo. You can see my profile.

Statistiche

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi712
mod_vvisit_counterIeri830
mod_vvisit_counterQuesta settimana712
mod_vvisit_counterQuesto mese15679
mod_vvisit_counterTotale1839710

Online: 15
IP: 54.81.110.114

Usiamo Cookie propri e di terze parti per garantire una corretta navigazione del sito web. Se continui a navigare accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni: privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information