01 maggio 2017
Testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Urgente! Addizionali in vista.....

E-mail Print PDF

Nelle 8 regioni con il maggior deficit sanitario, si pagheranno 560 euro di addizionali

Fonte:Blizquotidiano.it

ROMA – Dalle tasche di 12,6 milioni di italiani usciranno quasi 2 miliardi che andranno nelle casse delle 8 regioni in disavanzo sui conti della Sanità. Per effetto dell’aumento dallo 0,5% all’1,1% dell’addizionale irpef anticipato dal 2014 al 2013 come emendamento alla spending review, i cittadini di Campania, Calabria, Sicilia, Puglia, Molise, Abruzzo, Lazio e Piemonte saranno infatti costretti a pagare di più degli altri.

La norma, già approvata al Senato, sarà approvata definitivamente alla Camera a inizio settimana. Secondo uno studio di Confesercenti, ogni famiglia nel 2013 potrebbe spendere, spiega il Corriere della Sera, 560 euro in più. Il decreto sulla revisione della spesa pubblica serve ad evitare l’aumento dell’Iva: a Palazzo Madama si è deciso di mitigare con l’aumento dell’irpef i tagli ai trasferimenti a livello locale per le Regioni più in difficoltà.

Secondo la Confesercenti che ha fatto i calcoli in base ai redditi delle otto Regioni interessate, questo aumento di 0,6 punti delle imposte sulle persone fisiche determinerà un prelievo di 1,9 miliardi: l’intento della spending review di “non mettere le mani in tasca agli italiani” in questo modo scompare.

Tra l’altro, quella che è solo una “possibilità”, è “lungi dall’essere eventuale, poiché le Regioni interessate non potranno non utilizzare l’opportunità loro offerta”, spiega ancora Confesercenti, per far fronte ai tagli imposti con pesanti “distorsioni territoriali” dato che in quasi tutte le regioni interessate, la media dei redditi è più bassa.

Succede così che l’addizionale sui contribuenti in Calabria, Sicilia e Molise sarà del 2,63%, oltre il doppio (il 114% in più) rispetto a quanto si paga in Trentino, Friuli, Veneto e Toscana dove si riesce a rimanere all’1,23%. Si arriva a questo livello – ricorda l’associazione degli esercenti – per effetto dei tre interventi, a partire dallo scorso anno, che hanno elevato il peso del fisco a livello locale: oltre a quello che sarà introdotto con l’approvazione della spending review, la manovra “Salva-Italia” che ha maggiorato di 0,33 punti l’addizionale regionale Irpef, per complessivi 2,1 miliardi, più la manovra di agosto scorso, che ha consentito ai Comuni di portare al massimo l’addizionale comunale, per un prelievo atteso di 1,7 miliardi.

In questo modo nel giro di un anno il gettito a livello locale è cresciuto di quasi 6 miliardi l’anno. A conti fatti questo significa che “ogni famiglia italiana subisce un maggiore prelievo pari in media a 210 euro, oltre ai 350 già pagati per le addizionali nel 2010″: in tutto quindi per le addizionali pagherà 560 euro.

NOSTRO COMMENTO: Cittadini! Bisogna fare qualcosa! Solo i percettori di reddito fisso pagano fino all’ultima lira le addizionali (di dubbia legittimità!) I percettori di reddito variabile,invece, non pagano niente. Se volete rimanere a farvi tirare i soldi dal portafoglio da Monti: fate pure! Scendiamo tutti in piazza e facciamo un bordello! Ma i Sindacati che caz…… fanno? Per un fatto del genere si doveva fermare l’Italia a tempo indefinito. La Confesercenti invece di farci i conti in tasca perchè non  mobilita l’opinione pubblica. Non bisogna fare approvare la norma. Avanti! Tutti insieme ce la faremo! I soldi li dovranno pagare tutti quei politici che hanno determinato il deficit finanziario:  Noi, NO! Per quanto mi riguarda cercherò di sensibilizzare Avaaz.org., Grillo e l'IDV.

Hits: 3365
Trackback(0)
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

security image
Scrivi i caratteri mostrati


busy
Last Updated ( Domenica 05 Agosto 2012 15:55 )  

Il ritorno del Principe

web

Prove di ballo Standard classe "A2" Fernando & Vittoria

Guarda i miei video su Vimeo



I put videos I create on Vimeo. You can see my profile.

Statistiche

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi143
mod_vvisit_counterIeri605
mod_vvisit_counterQuesta settimana748
mod_vvisit_counterQuesto mese143
mod_vvisit_counterTotale1742897

Online: 7
IP: 54.198.187.30

Usiamo Cookie propri e di terze parti per garantire una corretta navigazione del sito web. Se continui a navigare accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni: privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information